Albergo a Olbia con offerte speciali per coppie valide tutto l'anno per camere e singole

Da Vedere

RICHIEDI INFORMAZIONI - Arcipelago de La Maddalena - Parco Nazionale
RICHIEDI INFORMAZIONI - Basilica di San Simplicio
RICHIEDI INFORMAZIONI - Capo Ceraso
RICHIEDI INFORMAZIONI - Castello di Pedres
RICHIEDI INFORMAZIONI - Isola di Tavolara
RICHIEDI INFORMAZIONI - Nuraghe di Cabu Abbas
RICHIEDI INFORMAZIONI - Pittolongu
RICHIEDI INFORMAZIONI - Porto Istana
RICHIEDI INFORMAZIONI - Pozzo sacro Sa Testa
RICHIEDI INFORMAZIONI - Spiaggia del Principe - Porto Cervo
RICHIEDI INFORMAZIONI - Tomba dei Giganti su monte e s'Abe
RICHIEDI INFORMAZIONI - Porto Cervo

To Visit

OLBIA

Olbia è situata nel nord ovest della Sardegna, capoluogo della provincia gallurese insieme a Tempio. E' il punto di arrivo più frequentato degli ultimi trent'anni.
E' raggiungibile tramite aereo o traghetto, anche con i cosidetti "veloci", che impiegano circa metà del tempo. Il porto di Olbia dista solo 300km da Civitavecchia. L'aeroporto Costa Smeralda e il porto dell'Isola Bianca sono i punti di approdo più vicini, le alternative sono l'aeroporto di Alghero (a circa 130km), i porti di Golfo Aranci (20km), Porto Torres (120km) o Palau (40km).

L'aeroporto Olbia-Costa Smeralda prevede, in estate, tratte giornaliere da e per le principali città italiane ed europee. D'estate è solitamente il più frequentato d'Italia, in relazione al numero di piste.
All'aeroporto ha sede la Meridiana, compagnia di bandiera fondata dall'Aga Khan nel lontano 1963 (con il nome originale di Alisarda). Per maggiori informazioni sui voli, è possibile consultare il sito ufficiale della Geasar, la società che gestisce l'aeroporto.

Nel porto operano diverse compagnie, tra le quali la Grimaldi (collegamenti con Genova), la Moby (Civitavecchia, Genova, Livorno e Piombino), la Tirrenia (Arbatax, Civitavecchia e Genova; oppure Napoli tramite Cagliari) e la Snav (Civitavecchia).
Il collegamenti tra città e porto sono gestiti da taxi o autobus.
A causa delle frequenti congestioni del traffico cittadino per le numerose partenze via mare, suggeriamo inoltre di recarsi all'imbarco per il ritorno con diverse ore di anticipo.
LE SPIAGGE

Bados
La spiaggia di Bados si trova sulla S.P. 82. per Golfo Aranci. L'ingresso alla spiaggia si trova sulla destra (venendo da Olbia) ed è segnalato da una roccia con il nome della spiaggia stessa.

Cala Banana
L'ingresso Cala Banana si trova circa un chilometro dopo Bados, sulla S.P. 82 per Golfo Aranci.

Le vecchie saline
In direzione Murta Maria, sulla statale 125, le vecchie saline si trovano a circa 7km da Olbia.

Lido del sole
Prendendo la S.S. 125 in direzione Murta Maria, l'ingresso per il Lido del sole si trova sulla sinistra ed è segnalato nel bivio dai cartelli stradali.

Pellicano
La spiaggia del Pellicano è raggiungibile dalla S.P. 82, direzione Golfo Aranci. Per trovare l'ingresso, sulla destra venendo da Olbia, sarà necessario prestare attenzione alle indicazioni per l'hotel Pellicano d'Oro.

Pittulongu
Una delle spiagge più grandi e frequentate del golfo di Olbia. L'acqua cristallina, la vasta distesa di sabbia, la presenza di numerosi servizi (bar, ristoranti e discoteche) e di collegamenti con il centro tramite bus rendono Pittulongu una tappa obbligata per qualsiasi vacanza in Costa Smeralda.

Porto Istana
Si trova a Murta Maria, frazione di Olbia raggiungibile tramite la statale 125. Il fondale è poco profondo per diverse centinaia di metri, ideale quindi per le famiglie con bambini di tutte le età.
IL MUSEO

Il museo cittadino si trova tra il porto e il centro storico. Troverete reperti dall'era preistorica fino al medioevo sardo, oltre ad una ricostruzione digitale degli eventi che portarono all'affondamento delle navi romane, venute a galla durante i lavori di costruzione del tunnel.
All'interno anche una biblioteca, un auditorium e un centro congressi.
I MONUMENTI

Numerosi i monumenti di età tardo/medievale presenti in città:

Castello di Pedres
Dalla cima della roccia che lo ospita, il castello domina la visuale della parte meridionale di Olbia. Situato sulla strada per Loiri, è raggiungibile in auto fino ai parcheggi, dopodiche è possibile proseguire a piedi per la scalinata che porta alle rovine. Il castello di Pedres risale al 1300 ca.

San Simplicio
La basilica, realizzata in tre fasi che vanno dal XI al XII secolo, è visitabile gratuitamente. Costruita con influenze romane, toscane e lombarde, all'interno si trova la statua in legno del santo, oltre a numerosi affreschi e pietre miliari romane.

San Paolo
Situata in pieno centro storico, la chiesa è riconoscibile a distanza grazie alla bellissima cupola maiolicata, costruita nel primo dopoguerra.
I SITI ARCHEOLOGICI

Altrettanto emozionanti e coinvolgenti i reperti archeologici, testimonianze di epoche preistoriche:

Pozzo Sacro
Tra Olbia e Pittulongu, è realizzato interamente in granito e veniva usato dalle popolazioni primitive come luogo di culto pagano. Vi sono stati ritrovati reperti di età civiltà puniche e romane.

Acquedotto romano
Originariamente lungo circa 7 km, l'acquedotto di Olbia è forse il meglio conservato in Sardegna di questa classe di monumenti tipici del mondo romano. Si trova vicino al cavalcavia di via dei Lidi.

Tombe dei giganti
A pochi metri dal castello di Pedres si trova una delle più grandi tra le "tombe dei giganti" sarde. Queste strutture, costituite da giganteschi lastroni di pietra, servivano con ogni probabilità come cimitero e luogo di culto delle popolazioni nuragiche.